La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



Il rapporto uomo-donna

L'uomo e la donna sono immagine dell'Amore di Dio nell'essere insieme e in tale stato devono cercare di vivere per la loro vera felicità. Un rapporto non può essere stabile dove non c'è preghiera l'uno per l'altra e dove non c'è accettazione dei difetti dell'altra persona. Ne “l'Evangelo come mi è stato rivelato” Gesù dice che quando ci si è sposati e non si sta più bene insieme, la soluzione non è lasciarsi e magari far ricadere questi pesi sui propri figli, ma accettare la propria croce, salvezza sicuramente di chi la porta ma anche per chi si scopre amato e accettato così com'è, e andare avanti. È cosa dura?

Vi dico io cosa è duro. I miei genitori si son lasciati che io avevo tredici anni. Credevo fosse la cosa migliore, perché litigavano tanto e anche io e mia sorella soffrivamo. Ma la realtà è che abbiamo sofferto molto di più tutti e quattro negli anni seguenti. Mia sorella da gioiosa e semplice che era è diventata più adulta e seria, io son diventato serio e pensieroso e triste, mia madre aveva la depressione più grande che ho mai conosciuto e mio padre, che aveva fatto la scelta, non aveva pace e non si sentiva a posto, neanche quando poteva avere una persona vicina. Per anni ho vissuto allo sbando, come un ragazzo libero di fare quello che voleva, ma che in realtà stava diventando arido.

La cosa che ha cambiato tutto è stata che mio padre ha sentito dentro sé la voce della Madonna che diceva “posso far nascere Gesù nel tuo cuore?”. Lui ha risposto “sì”, e poco tempo dopo è andato a Medjugorje dove ha sentito che Dio lo chiamava a tornare in famiglia, e così ha agito con cuore per questo. Ora siamo una famiglia unita e molto bella, come non lo eravamo neanche prima, perché c'è la fede e la preghiera, e la felicità non è poca. Vale la pena?

Se vi siete innamorati di una persona e vi siete uniti a essa non è che la persona non la potete amare come i primi tempi quando tutto era stupendo, magari finendo anche a lasciarvi, dipende solo dal pregare per la guarigione delle ferite reciproche, e allora per voi sarà sempre rose e fiori il pensiero di quella persona. Io l'ho provato con la ragazza che di sicuro avrei sposato, bruciati col fuoco dell'amore tutti gli odi e tutti i rancori, lei, anche se non la vedo più, è e resta uno dei doni più grandi che ho ricevuto dalla vita, e questo resterà sempre nel cuore. E se foste separati e desideraste la riconciliazione con la vostra donna o uomo perché capite che è la gioia di Dio e la vostra pace, lasciate le cose in mano a Dio e donate una copia di questo libro a tale persona senza parlare assolutamente di tornare insieme, dite solo che vi ha fatto bene e che avete capito tante cose. Quando la persona arriverà a leggere queste cose capirà da sola e ci farà un pensiero. L'importante è che venga da lei possibilmente il parlare di questo, dopo opportuna preghiera e discernimento. Voi avete fatto la vostra parte davanti a Dio e la vostra colpa è diminuita di sicuro. Con una cosa così credo inoltre che qualunque prete vi può dare la possibilità di comunicarvi, è infatti l'unica cosa poco chiara della Chiesa: io credo che se uno non è favorevole allo scioglimento del sacramento del matrimonio e ha agito contro tale scioglimento, o si è pentito davvero di cuore e ha cercato di riconciliarsi, dovrebbe potersi comunicare.

La donna non deve essere come un angelo dolce per il proprio uomo? L'uomo non deve essere come un angelo rispettoso per la propria donna? Se anche si amasse in tutti i modi, ma non si avesse la carità, il matrimonio si rovina e subentra la noia. L'uomo dovrebbe essere tenuto a portare una volta al mese un fiore alla propria donna, perché lo stare insieme è una cosa feconda, non una cosa ordinaria, e la donna dovrebbe essere più attenta ad avere un cuore aperto e accogliente per il proprio uomo perché quella è la base di una famiglia unita. L'amore sessuale dovrebbe essere vissuto come donazione l'uno all'altra di se stessi, non per il proprio piacere, ma per quello dell'altra persona e per la sua felicità, perché è una cosa sacra e ci vuole amore non verso sé stessi ma verso l'altra persona. Si capisce allora che va vissuto con la persona con cui si ha scelto di stare tutta la vita, perché è una cosa molto intima e anche perché se si fa male o peggio ci si lascia si ha molto da espiare per recuperare sé stessi, molto davvero, con la preghiera e con l'amore, o non sarete più capaci di amare come prima a causa delle ferite. Molto quindi deve essere il rispetto verso gli altri nel modo di essere e nel vestire, si può avere la ragazza ma non si può fare i gradassi per averla né desiderare la donna altrui, e bisogna che lei si senta importante per il ragazzo e custodita nel suo cuore. Le ragazze sono culla del cuore degli uomini e sono madri della loro crescita spirituale, se si comportano in modo vuoto gli uomini diverranno vuoti, se avranno contegno e virtù gli uomini diverranno migliori al solo star loro vicino. Col proprio ragazzo poi amino essere affettuose e accoglienti.

Ho visto a volte la bellezza di certe ragazze vestite rispettosamente, con la gonna lunga e senza tanti trucchi, dall'aspetto molto pulito e puro. Mi son detto: “Quelle ragazze mi attraggono di più di tante ragazze che vestono come se non aspettano altro che un uomo, e la loro virtù e modo di essere mi affascina di più e mi fa sentire più desiderio di sposarmi con una ragazza così di quando vedo una con i trucchi più belli e il modo di fare più appariscente; guarda un po', credo anche che sarei più felice, credo proprio che sarei più felice e tranquillo a vivere con una così”. Ma io forse sono un uomo di un altro tempo, un tempo che deve ancora venire. Che deve ancora venire perché quando ci sarà il ritorno di Gesù, si ritornerà a modi di vita santi!

C'è un detto romanzato che dice che l'arcangelo san Gabriele nel saluto a Maria disse “Haire Keharitomene”, che significa “Ave, bellissima per la grazia che è in te”. Capite donne dove sta la vera bellezza?


Prossimo capitolo


Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusica - Forum




Quest'opera è consacrata al Cuore Immacolato di Maria.

Autore Oscar Lepore

Oscarlepore@email.it

Sono presente anche su facebook con nome Oscar Lepore (quello nato il 9 luglio 1983).