La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



Digiuno

Prima che nascesse Medjugorje, il luogo dove accadono milioni di conversioni per la presenza di Maria che appare a sei veggenti da trent'anni, un frate di un paese vicino sentì una voce, la voce di Dio. Questa voce gli chiese se avrebbe digiunato sette anni a pane ed acqua per i suoi piani. L'uomo acconsentì, e così fece. Sette anni dopo la voce disse “puoi digiunare un altro anno?”, e l'uomo acconsentì. Il giorno in cui finì questo digiuno era il 24 giugno 1981, il giorno in cui sei piccoli giovani videro per la prima di una lunghissima serie di volte la più bella e buona donna mai esistita, Maria Regina della Pace, per un progetto che cambierà la storia e l'esistenza di milioni di persone in tutto il mondo e, in futuro, della Chiesa e dell'umanità intera poiché da questo luogo sta già partendo il trionfo del Cuore Immacolato di Maria sulla società odierna. Se non ci fosse stato quell'uomo e il suo “si”, anche sofferto e senza sapere niente su cosa volesse fare Dio, tutti questi milioni di persone forse non saprebbero niente di Dio, la Chiesa morirebbe più di ora per il suo poco coraggio e il mondo sarebbe in preda al male, senza scherzare.

È un caso forte, non è che dico di seguirlo, ma Maria nei messaggi che ha dato ha detto che col digiuno a pane ed acqua il mercoledì e il venerdì noi fermiamo anche le guerre! Vuol dire che se noi non pensassimo solo a lamentarci di tutte le cose ingiuste che non vanno, con grande dispendio di energie nostre e conseguente depressione, qualora un po' di senso di giustizia ci fosse rimasto e non fosse morto sui nostri divani davanti alla televisione, ma accettassimo i digiuni il mercoledì e il venerdì a pane ed acqua (anche zuccherata) per le nostre più importanti riconciliazioni, in espiazione dei nostri peccati e per questioni serie, in poche decine di persone faremmo cose più grandi dei politici di cui ci lamentiamo giustamente perché non sanno fare niente! Lo sapete che Gesù ha detto che una preghiera detta con il cuore è più forte di una bomba atomica, in un messaggio privato? E che sarà di ogni nostro piccolo digiuno o rinuncia a qualcosa di buono dato con amore nelle mani di Gesù per il bene del mondo? Caro amico, anche tu puoi fare cose grandissime per il mondo, con la preghiera prima di tutto e poi anche col digiuno, se le fai con Gesù e gli dai queste piccole cose. Piccole, perché il digiuno è pesante solo all'inizio, quando la nostra carne è tutta attaccata al cibo e la nostra mente soffre non per incapacità di farlo, ma per sbagliati e corrotti pensieri che, improvvisamente, non si può fare a meno di un piatto di pasta e una bistecca per un giorno. Per mantenere la linea fisica si fanno questi sacrifici come niente, o se si soffre si soffre con determinazione pensando che lo si fa per una cosa buona, senza tanti disturbi, invece per chi rende bella la vostra anima immortale e salva gli altri per il vostro piccolo sacrificio spesso si ha tutti i più vili, infingardi, ribelli pensieri come se ci fosse tolto chissà cosa. Lo dico come persona che si accorge che non è chissà quale sacrificio. Son solo dei piccoli digiuni a pane ed acqua, due giorni alla settimana. Io non ho fatto quaranta giorni di digiuno, non so neanche se vi riuscirei, ma per un piccolo sacrificio che ormai faccio come niente, tanto è diventata debole la pulsione della carne e forte lo spirito, ottengo cose che non posso neanche raccontare! Vale la pena? Nelle mani di Dio ogni cosa, amalgamata all'amore e alla devozione, ha un valore sopra le nostre aspettative. Volete un futuro per i vostri figli? Volete una società meno complessa e dove non ci sia da temere? Volete giustizia per chi non ha nulla? Volete il Regno dell'Amore? Da oggi non avete più politici su cui puntare per questo, avete Dio e avete la vostra piccola parte da fare, nell'entusiasmo di fare la vostra parte per il Regno più bello che ci sia, il Regno dei Cieli! Pace a chi lo fa, e a chi non lo fa cerchi piccole cose come rinunciare ai cibi delle multinazionali e preferiscano i cibi delle piccole marche.

Noi non siamo qui per farci mettere in testa tutto quello che vogliono loro, con tutti quei spot pubblicitari senza alcun riguardo per le nostre coscienze! Non devono più rovinare il nostro modo di pensare facendo di noi degli esseri omologati. Gli apostoli ritenevano che poche cose dovevano fare i cristiani di particolare, tra cui “astenervi dalle carni offerte agli idoli” (At 15, 29). Quando mangio cibo in cui di grande c'è solo un'etichetta sponsorizzata fino a fare di noi dei burattini ossessionati, non è forse cibo immolato agli idoli?

È per il cibo sano che siamo fatti, quello che è del mondo ha un solo utilizzo per cui potrebbe essere utilizzato, essere dato come dono a chi la parola “opulenza” non sa neanche che significhi, a chi mantiene la famiglia con un dollaro al giorno, a chi muore mentre noi buttiamo tonnellate di cibo utilizzabile ma inutile per il mercato! Vergogna e di sicuro non benedizioni a chi fa questo. Sappiate che alcune di quelle grandi marche dicono apertamente e tranquillamente che parte dei loro guadagni li usano per finanziare sette sataniche! Ora potete vedere un po' nelle mani di che belle persone siete, cos'è la bella società che essi fanno piena di belle luci colorate e appariscenti, mentre è solo un sepolcro aperto pieno di morti! Sappiate la verità com'è, ma mangiate tranquillamente delle cose su cui non avete sospetti e secondo la vostra coscienza, chiedendo la benedizione e ringraziando Dio per tutto quello che vi ha dato con abbondanza, Lui, il vero padrone di ogni cosa che abbiamo.


Prossimo capitolo