La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



La santa Messa

L'apoteosi della vita cristiana è la santa Messa, diventare una cosa sola con il Dio di cui ci si nutre. Non è che sia una cosa così, scheletrica, dipende solo da come voi vivete le cose. Ma le cose più forti date da Dio, e che più vi cambiano la vita in bene, son quelle che sembrano niente i primi tempi. Ad esempio io mi annoiavo leggendo le tanti lodi e ringraziamenti che faceva Faustina Kowalska a Dio nel suo diario, e non ne capivo il senso. Adesso lo faccio anche io e sono contentissimo perché ho capito cosa faccio. Ringrazio Dio che in cuore mi ha messo di andare ogni giorno a Messa, e da sei anni ci vado così.

Ma quanto ricevete quando siete uniti a Gesù durante la comunione! Dovrebbe essere un'effusione d'Amore “Mio Dio, ti amo, ti adoro, tu sei stupendo e oltre ogni desiderio io abbia mai avuto, è un paradiso la mia vita ora che sono con te e tuo voglio essere. Ti permetto di entrare nel mio cuore, nella mia mente, nel mio essere e guarire tutta la mia vita, il mio modo di vedere le cose e i miei rapporti, ti permetto di guarirmi dai miei peccati, perché credo che il più bel bene tu vuoi per me, la massima felicità e la gioia più grande, e io voglio essere una cosa sola con te”. Questa è l'apoteosi, in cui potete fare esperienza d'Amore incredibile, perché non è che Gesù sta con le mani in mano mentre gli aprite il cuore così. Succederà forse che riuscirete a sentire il Suo amore entrare dentro voi mentre fate la comunione! Credete che arriverà subito? Anche fosse per anni perseverate, io sono testimone a voi che ci si arriva, ed è bellissimo. Però qualora non voleste aspettare tanto per le belle esperienze di comunione vi insegnerò la via perfetta. Pregate lo Spirito Santo mentre vi recate a Messa, dite a Gesù per quale motivo partecipate, per quale intenzione, e ditegli di prenderla in sé e risolverla col Suo amore. Durante la Messa state attenti e partecipate. Fate la comunione confessati, in stato di grazia e con tanta devozione, come se diventaste una cosa sola con Lui, e ricordate che Lui fa le cose che gli avete chiesto. Ricevete la benedizione con grande devozione e facendo il segno della croce bene, perché ha un valore immenso. Una volta terminato, state cinque-dieci minuti o quanto volete nel più assoluto silenzio, dicendo solo a Gesù “Gesù voglio accogliere il tuo Amore, farti spazio in me, ti chiedo solo la Grazia di riuscire ad accoglierlo”. Questo consiglio è una cosa che a me stesso pareva inutile, ma ora capisco che è una cosa molto importante. Vi scoprirete riconciliare con voi stessi, con gli uomini e con Dio, anche se inizialmente vi sembra che non accada nulla.

Vi sembrerà di tornare come bambini, quando c'era solo amore, amore, amore, ed eravate semplici, semplici, semplici. Abbiamo un Dio che ha fatto tutto per noi, dobbiamo solo fermarci dal voler risolvere tutto noi e accogliere Lui che risolve molto meglio le cose! Se sapeste cos'è l'eucarestia la onorereste in tutti i modi. Ve lo dico col cuore, per Dio e per voi, lasciatevi amare da Dio e accettate le riconciliazioni che vi da con poca fatica! Davanti a un mondo come oggi la salvezza è solo che diventiamo migliori noi cristiani.

Gesù è crocifisso anche là nell'ostia di cui vi nutrite, portate rispetto. Se potete ricevete Gesù Eucarestia sulla lingua e in ginocchio. Ve lo dico perché è il Signore delle galassie che si dà da mangiare a voi, vedete voi poi se è un rispetto che merita. Ringraziate poi con abbondanza con le parole “Gesù Eucarestia ti amo e ti ringrazio”, per accogliere bene il frutto della comunione.

Quante cose abbiamo sempre tempo di fare! Ma per un Dio che può risolvere tutti i problemi non prendiamo un solo minuto di più, inibendo il potere incredibile dell'Eucarestia. Il mondo cambia attorno a me, e non sento più fatica per alcuna di queste cose. Fate anche voi i vostri piccoli sforzi perché il mondo sia felice che ci siete stati, e non saprete neanche più ricordare cos'era il male da tanto ne sarete purificati e liberi. Dio non è tiepido, e io dico solo cose che conosco. Non pensate che sia troppo ardente io, in quello che dico, ma che siete spesso freddi voi, in generale. Vi pongo solo davanti agli occhi la verità così com'è, come il Vangelo la dice e come la vita mi ha fatto comprendere. Lo dico per quelli per cui una Messa la domenica è già un martirio, e pregare dieci minuti è peggio che lavorare otto ore al giorno tra persone durissime e per fabbriche di gente che non conosce neanche il nome dei loro dipendenti.

La Messa, la Croce e il Rosario sono la salvezza dell'umanità.


Prossimo capitolo






















Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusica - Forum


Quest'opera è consacrata al Cuore Immacolato di Maria.

Autore Oscar Lepore

oscarlepore@email.it


Sono presente anche su facebook con nome Oscar Lepore (quello nato il 9 luglio 1983).