La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



La vittoria nel perdono

Dovete solo perdonare! Ma sapete quanti guai e mali si evitano con il perdono? Io con poche ore di preghiera ho riacquistato in famiglia quello che non ho avuto per anni, mi è passata la depressione e la rabbia, mi è entrata la gioia, mi è passato il timore di parlare con gli altri che aveva la sua radice nei problemi con i genitori.

Il carattere vostro non è statico, dipende dai rancori e dalle riconciliazioni. Di me sapevo vedere solo i difetti ereditati, ora invece vedo le cose belle che non avevo mai visto! Se non sapete abbracciare i vostri cari e scherzare insieme di sicuro avete qualcosa da riconciliare. È finita qui? Queste sono le radici, ma poi ci sono le persone che vi hanno trattato male da piccoli e nella vita, le persone per colpa delle quali avete fatto cose sbagliate, le persone di cui vi siete innamorati e che vi hanno ferito. La misura per vedere se siete riconciliati, se avete perdonato di cuore, è che non vi siano indifferenti tali persone ma vogliate bene loro o almeno rispetto. Se uno si converte, mille persone attorno a lui si convertono, e uno è convertito davvero bene se ha liberato il suo cuore.

È faticoso? Ma siete voi i primi a guadagnare e a diventar felici e utili per il prossimo! “Ma che bella vita ho”, direte quando avrete liberato il cuore! Applicate la meditazione e preghiera sulla Passione di Gesù e il Suo Sangue risanerà tutta la vostra vita. Ma... e il chiedere perdono? Questo è secondario, ma se vi capita di dover chiedere perdoni veri dimostrate pentimento dei vostri sbagli e chiedetelo. Potete anche rimediare davanti al Crocifisso dicendo “Padre dà a quella persona l'amore e il rispetto che non gli ho dato, perdonami del male commesso contro di lei”, e Dio inizierà a sanare la sua ferita, insieme alla vostra preghiera.

A volte può darsi che non si riesce a perdonare, allora si dice “Signore Gesù io ho difficoltà a perdonare quella persona, anzi nemmeno lo voglio forse, ma, anche se non so come, accetto che tu metti in me il perdono per lei, e che la fai sentire amata da me”. Il vostro stupore sarà vedere che quella persona comincia a comportarsi come se stesse bene vicino a voi.

Per morire a se stessi nella gioia e entrare nella Risurrezione il perdono è la cosa fondamentale, insieme al ringraziare.

Trovate, nel perdono, la vostra vera identità.


Prossimo capitolo