La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



Il giudicare

Il Signore ha detto “non giudicate e non sarete giudicati” (Lc 6, 37), perché noi facciamo troppi giudizi di condanna, non capiamo che questo è un puntare l'indice verso l'altro, mentre senza accorgersi il pollice punta in alto verso Dio, e le altre tre dita della mano puntano verso noi stessi che cerchiamo di togliere la pagliuzza dall'occhio degli altri senza accorgerci della trave che abbiamo noi! Ha detto Gesù però anche di giudicare le cose della vita, più che le persone, con giusto giudizio, cosa che non facciamo mai! Se non abbiamo sale in zucca come facciamo ad essere persone gustose? Il giudicare le cose ci porta al giusto discernimento, dove non c'è menzogna mischiata a Verità. Ciò che è bene è bene, ciò che è da Dio è di Dio, ciò che è male è male, ciò che nasce dalla paura, dall'agitazione, dall'orgoglio e dalla confusione non è da Dio. Non si può dire bugie per il bene del prossimo, o essere buonisti per accomodare i desideri altrui, si può solo evitare di dire tutta la verità quando è troppo pesante. Qua trovate verità in abbondanza, ma trovate in abbondanza anche le parole e i modi per portare con facilità il peso che vi salva e vi darà una vita felicissima! Per arrivare al giusto giudizio bisogna formare bene e continuamente la coscienza. Quello che più ha aiutato me sono la Parola di Dio, e poi le catechesi, i messaggi di Gesù e Maria e l'opera “L'Evangelo come mi è stato rivelato”, lo scritto in dieci volumi di tutta la vita di Gesù Cristo nostro Signore, che una mistica di nome Maria Valtorta ha visto e dettagliatamente riportato man mano che aveva le visioni. Per quello che ho letto e per come è stata realizzata, io son fermamente certo che questa opera merita di essere conosciuta da ogni uomo di Dio, per una vera conversione del cuore. Più si conosce Cristo, più si giudica con giusto giudizio. Questa opera non sostituisce naturalmente i vangeli canonici ma è perfettamente coerente con essi. Per chi non si fida sappia che il Papa Pio XII di quest'opera disse “Chi leggerà, capirà”. Abbiamo bisogno di uomini che sappiano giudicare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e che lo sappiano dire al mondo.

Se non giudichi le cose e non cerchi con Dio il senso di ogni cosa, come farai a crescere? È il senso che dai a ogni cosa che vivi che dà la salvezza o no alla tua anima, ma dai pure a Gesù il tuo giudicare perché ti riveli il senso di ogni cosa e ti faccia come un bambino che capisce tutte le cose e non giudica nessuno. Questa è la libertà!


Prossimo capitolo