La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



La fede

La fede è la nostra unione con Gesù Cristo. La fede cresce con la conoscenza della Parola, con la preghiera e con la pratica dei sacramenti, ma anche con l'insegnamento dei santi, le catechesi, e tutto ciò che è concorde al Catechismo della Chiesa Cattolica.

La fede è basarsi sulla Parola di Dio che salva e non su noi stessi e le nostre impressioni dannevoli. Senza la conoscenza della Parola la fede tende ad essere semplicemente devozionale, per questo serve anche un certo accoglimento e meditazione della Parola per avere una comunione più forte con Dio. La preghiera non basta a fare tutto. Nella mia vita ho visto che in tante cose sono cresciuto bene e veloce non in virtù di tanti rosari al giorno, ma per il semplice aver letto e meditato la Parola e i tanti messaggi di Gesù a santi e persone che hanno locuzioni interiori, di cui ho trovato molto su internet.

La fede ha le sue salde fondamenta nei dogmi e nella tradizione della Chiesa Cattolica. La fede è l'espressione dell'aver incontrato Gesù Risorto nella propria vita e del vivere in risposta a questo incontro che continua. Non è quindi, una cosa data dal fatto che la hanno le persone attorno o che è questa la normalità per il popolo a cui si appartiene (anche se di certo è estremamente utile alla salvezza). È la coscienza viva di avere conosciuto Dio e Gesù Cristo. Bisogna quindi chiedere al Signore il dono di questa esperienza, e il dono di averla spesso.

La fede è data dal nutrirsi di Gesù quotidianamente, in un modo o nell'altro, per mezzo della preghiera e della frequenza alla Messa e alla confessione. La preghiera più intensa per ricevere comunione con Gesù e per fare esperienza di essere guariti è quella nel segreto della propria stanza, davanti al Crocifisso, meditando sulla Passione che Gesù ha sopportato per la nostra salvezza e per la guarigione totale della nostra vita. La fede è dunque il mezzo per accogliere tutte le grazie per se stessi e per le persone attorno a se, ed infine per il mondo intero, perché la fede di ogni singolo uomo vale per la salvezza di tutto il mondo, e con un semplice granello di senape di fede si butta nel mare della misericordia di Dio montagne di problemi, nostri e del mondo intero.

Tale forza di preghiera non ci è data dai nostri meriti e bravura, ma dai meriti di Gesù Cristo, per la quale Passione otteniamo tutto il bene in noi e attorno a noi. Dunque la fede è il mezzo per accogliere la salvezza data dalla vita di Gesù Cristo nella nostra personale vita e storia, affinché tutta sia pura. La fede dipende anche dal saper essere umili. Sempre siamo chiamati a stare in ginocchio davanti al Signore, soprattutto con il cuore. Se si svia da queste cose è facile diventare persone dal cuore tiepido, poco utili alla salvezza propria e altrui, anche se si avesse tanta scienza e anche se si fosse preti stimati dagli altri, con l'interno in realtà pieno di marciume. Gesù ha portato la Misericordia pagando Egli stesso la Giustizia, ma non ha detto a noi di fare a meno della Giustizia, di non mettere la nostra parte. Per questo almeno l'Eucarestia la domenica e la preghiera ogni giorno devono essere praticati.

La fede è credere che ogni cosa nella nostra vita e nel mondo può avere un senso che Dio conosce e che rivela a chi glielo chiede. La fede è credere soprattutto che le Parole del Vangelo sono vere, e contengono in se tutti i possibili modi di salvarsi, se accolte e vissute. La fede è credere allora che i veri grandi della storia sono solo i Santi.

La fede è qualcosa che cresce e si comprende man mano che la si condivide con gli altri, perché la verità più la doni e più la comprendi. La fede è credere che se si è con Gesù si diventa gioiosi, forti e gagliardi, come gli apostoli quando hanno ricevuto lo Spirito Santo, e non persone spiritate che partecipano a rituali strani, misteriosi e a volte oscuri che le false religioni propongono. Noi siamo della Luce! Operiamo quindi le opere frutto della fede!

Il salmo 91 (“Tu che abiti al riparo dell'Altissimo...”) è utile per l'accrescimento della fede.

Frutto della fede è l'umiltà.


Prossimo capitolo


















Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusica - Forum


Quest'opera è consacrata al Cuore Immacolato di Maria.

Autore Oscar Lepore

oscarlepore@email.it


Sono presente anche su facebook con nome Oscar Lepore (quello nato il 9 luglio 1983).