La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



Il Paradiso

Ognuno si sente come se fosse il più amato in Paradiso, poiché Dio ama tutti come persone uniche e inimitabili, come prodigi unici del Suo Amore. Ogni persona vive come se fosse al centro dell'Amore degli altri, perché tutti vivono per amarsi e amare gli altri. Il risultato è che ognuno si sente amato tantissimo. Ognuno ha i suoi meriti e della corona di uno ricevono tutti attorno. Chi ha la corona di sapienza sarà la gioia degli altri per la sapienza. Chi di umiltà sarà come un dolce fanciullo che tutti vogliono coccolare. In Paradiso regna la carità e l'Amore, si è in un'unità in cui ognuno è per tutti, col risultato che ognuno riceve l'amore di tutti.

Più o meno questo le comunità di qualità mostrano. Siamo chiamati ad arrivare a questo anche noi, sul modello della Chiesa degli inizi, quella di Pietro e Paolo. Ognuno ha i suoi meriti e riceve secondo quello che ha fatto in vita. Le gioie e le dolcezze e la retribuzione di chi si è dato da fare poco sono molto inferiori di chi ha fatto tanto. A chi si è dato da fare con tutto il cuore nel fare le cose del Signore viene dato con un'abbondanza incredibile. Uno dei frati dei primi tempi del francescanesimo ebbe una rivelazione sul premio di San Francesco: un pianeta intero tutto d'oro per come ha amato Dio nel creato!

I premi non son piccole cose dunque, dovete considerare che il Paradiso è un luogo di una bellezza inimmaginabile, superiore ad ogni attesa, e per questo vale la pena vivere nel santo timor di Dio e nell'adempimento dei suoi desideri e volontà in questa vita. Conviene, poiché questa vita è solo un pallido riflesso della vera vita che ci aspetta là, e dura un attimo.

Consiglio poche cose per meritare tanto in Paradiso, e per essere nella gioia del Paradiso già da questa vita. Sono: Pregare tanto per tutti oltre che per se stessi, fare la carità ai poveri, amare tutti ritenendoli preziosi e degni di essere amati, ed evangelizzare le persone che incontriamo e a cui abbiamo la possibilità di dire una parola santa.


Prossimo capitolo