La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



L'inferno

Se ad un'anima dannata fosse detto – tra tanti secoli quanti i granelli di sabbia che sono in una spiaggia, tu sarai salva – vi dico che quell'anima salterebbe di gioia”, diceva Gesù in un messaggio privato. Non avere Dio è il più grande di tutti i mali. Non averlo più per l'eternità, ed essere certi che mai più nulla cambierà, dopo aver capito cosa era avere Dio, è più che soffrire qualsiasi cosa, sapendo che Dio almeno è vicino. Sapere che Dio ti voleva con se e che sei stato tu a decidere di non starci, è causa di vergogna indicibile. Ma ci sono anche le sofferenze date dal fuoco terribile e le torture dell'inferno, dove la pietà e l'amore non esistono. Essere in eterno brutti davanti a tutti, trasformati in mostri secondo i peccati commessi, e vedere le cose più brutte e orribili, nelle ossessioni e nelle paure, mentre ci si tortura a vicenda e si è costretti a guardare satana è un po' più che avere il peso di dover andare a Messa la domenica e pregare almeno un po' ogni giorno. Le ho provate alcune cose, come sofferenza che il Signore ha permesso avessi, per il bene di tutti e per il bene mio, poiché ora so il valore della vita e che abisso di nullità siamo se non stiamo con Dio e non pensiamo ad arricchirci e abbellirci l'anima. Non potete dire che sono soltanto parole! L'inferno è più orribile di quello che qualsiasi immagine dice, come la differenza tra il vedere che il coltello da macellaio posato sul tavolo potrebbe fare male, o il trovarselo piantato nel corpo sul serio. Questo lo ha detto per costrizione un'anima dannata a una persona che pregava con tutto il cuore per lei dopo la sua morte. E le diceva anche che avrebbe voluto che anche lei finisse lì! Viva l'amicizia! Muore tutto il bene.

All'inferno le pene sono secondo il male fatto. È una prigione senza fine, e molti se la preparano guardando i film d'orrore e le volgarità e le filosofie più assurde che il mondo propina. Potete farlo di cambiare, ora che sapete dove portano, non è mai troppo tardi. Rinunciate a satana e alle sue opere, se ne avete bisogno buttate tutte le cose che avete in casa che non sono buone, libri gnostici, cattivi o di magia, film horror e volgari, materiali pornografici, amuleti e portafortuna, videogiochi cattivi e tutte le cose che vi fanno male. Lasciate ciò che è danno, spegnete un po' di più la televisione e iniziate a pregare. Solo con i tagli netti col male si può arrivare alla fede e alla felicità vera e che non finisce mai e diventa ogni giorno più deliziosa. Chiedete a Dio di benedire i vostri luoghi di vita e soprattutto voi stessi e i vostri cari. Fatelo spesso. Se non volete avere l'inferno nell'eternità, dovete rinunciare al male in voi e nella vostra vita già da qui sulla terra.

Se i sacerdoti dicessero queste cose! Son così abituati a dovervi accomodare in tutto quello che vi piace che non sanno neanche più loro se c'è l'inferno, a volte. Preghiamo per loro, perché tanti sacerdoti buonisti si perdono e portano anche a perdersi, non avendo fatto le cose che dovevano fare.

Una volta pregavo per una mia parente importantissima per me, e uno spirito cattivo è arrivato e ha detto “magari fosse distrutta e morisse!”. Ho chiesto a Dio di scacciarlo e di distruggere le sue opere, ma dentro il cuore ero senza parole e spaventato per l'incredibile cattiveria e indifferenza al male altrui. Quel demone era mammona, il falso dio della ricchezza e del benessere esagerato (non che il benessere lecito sia peccato). Sono esseri gelidi e senza cuore. Non dovete vivere come se non esistessero, ma rinunciare a loro e alle loro opere preoccupandovi di stare con Dio. È la Croce e il Sangue di Gesù ciò che ci protegge da loro. L'essere onesti con se stessi e soprattutto con gli altri distrugge ogni opera loro, perché loro lavorano soprattutto dove c'è la menzogna. Invocate il Sangue di Gesù su ogni vostro male passato e presente, se volete un futuro migliore. Ad esempio pregate “Padre per il Sangue di Gesù guariscimi dalle cose horror, dalle cose impure che ho visto, dai rapporti sbagliati, ti ringrazio”, più volte e più volte. La vostra vita migliorerà e le attrazioni del cuore a ciò che vi fa male svaniranno. Se anche aveste venduto la vostra anima al diavolo, basterebbe il Rosario ogni giorno a salvarvi, disse un Santo. Dei casi ce ne sono.


Prossimo capitolo






















Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusica - Forum




Quest'opera è consacrata al Cuore Immacolato di Maria.

Autore Oscar Lepore

oscarlepore@email.it


Sono presente anche su facebook con nome Oscar Lepore (quello nato il 9 luglio 1983).