La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

Home - Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenutiMusicaForum





 



L'Amore del Padre

Questo è uno scritto (di un uomo ma ispirato e che io ho completato) che ho ricevuto una mattina durante un ritiro spirituale in una comunità religiosa.


Ti saluto mio piccolo amico.

Oggi ho pensato a Te.

Tu sei il mio più grande miracolo. Sei il più grande miracolo del mondo.

Puoi vedere... i cento milioni di ricettori che ho messo nei tuoi occhi per renderti capace di scrutare la magia di una foglia, di un fiocco di neve, di un arcobaleno... e tutte le espressioni dell'Amore.

Tu senti... le ventiquattromila fibre che ho riposto in ogni tuo orecchio vibrano insieme al vento che soffia sugli alberi, alle onde che si infrangono sulle rocce, alla maestà di un'opera, al canto di un passero, al gioco dei bambini... e alle parole “ti amo”.

Tu puoi parlare... come nessun altra delle mie creature, e le tue parole possono calmare chi è nervoso, incoraggiare gli scoraggiati, rallegrare gli infelici, accompagnare chi si sente solo, incoraggiare i paurosi e dire “io ti amo”.

Puoi muoverti... perché dentro di te ho sistemato cinquecento muscoli, duecento ossa e settemila fibre nervose tutte sincronizzate da me affinché tu potessi fare ciò che vuoi.

Il tuo cuore è forte... Tocca il tuo petto e senti il suo ritmo, i suoi battiti ora dopo ora, giorno e notte, sei milioni di battiti all'anno per pompare il tuo sangue attraverso più di sessantamila vene, arterie e capillari.

La tua pelle è una meraviglia della creazione... ha solo bisogno che tu la lavi con sapone, spugna e delicatezza. Lei si rinnova continuamente, le cellule vecchie vengono sostituite da quelle nuove.

Puoi respirare... Seicento milioni di alveoli nei tuoi polmoni lavorano sempre per filtrare l'ossigeno che da' vita.

Dentro i tuoi cinque litri di sangue si incontrano ventidue trilioni di cellule sanguigne e dentro ogni cellula ci sono milioni di molecole e dentro ogni molecola c'è un atomo che oscilla dieci milioni di volte al secondo. Ogni secondo, due milioni di cellule sanguigne muoiono e sono sostituite da altri due milioni, in una risurrezione che prosegue dal giorno della tua nascita.

Il tuo cervello è la struttura più complessa dell'universo. Io lo so. In sole tre libbre, esistono tredici bilioni di cellule nervose, numero tre volte superiore a quello degli abitanti della terra. Per aiutarti ad assimilare ogni percezione, ogni suono, sapore, profumo, ogni atto che hai vissuto sin dal giorno della tua nascita. Io ho piantato dentro le tue cellule più di mille bilioni di molecole e di proteine. Ogni fatto della tua vita è lì, aspettando che tu lo richiami. E per aiutare il tuo cervello nel controllo del tuo corpo, vi sono quattro milioni di strutture sensibili al dolore, cinquecentomila percettori di tatto e più di duecentomila percettori di temperatura.

Nessun tesoro, in nessuna nazione, è protetto meglio di te. Nessuna delle più antiche meraviglie è più preziosa di te.

Tu sei la mia migliore creazione.

Esamina un quadro di Rembrandt, un bronzo di Degas, un violino di Stradivari o un'opera di Shakespeare. Tutte queste opere hanno un grande valore per due motivi:

  • I loro creatori erano maestri,

  • esiste solo un esempio di quell'opera.

Tu sei il tesoro più prezioso sulla faccia della terra perché sai chi ti ha creato ed esiste soltanto un “te stesso” tra tutti i sessanta bilioni di esseri umani che hanno camminato in questo pianeta dall'inizio della creazione. Non è mai esistito uno uguale a te. Tu sei la cosa più rara del mondo. Uno, unico, il più raro dei rari, un tesoro senza prezzo.

Ti amo e non ho mai amato nessuno come te, perché ognuno di voi è unico, e nessuno è come te. Fin dal seno materno Io ti ho amato. È da tutta la vita che ti vedo, che ti guardo con amore di Padre. Ti conosco in tutti i modi.

Conosco tutta la tua storia. La vita che hai vissuto, le persone che hai frequentato, le cose che hai fatto, tutto, ma non credere che giudico continuamente. Amo tua madre e tuo padre, e amo te con loro. Amo i tuoi fratelli e sorelle, se li hai, e amo te con loro. Ogni giorno penso a te. Il sole sorge e illumina la terra, e ti amo con esso, che di Me è segno. La mamma ti da una carezza e ti sveglia, e ti amo con lei. Ti lavi, e Io lo faccio con te. Fai la colazione con il cibo che ti ho provveduto, e ti amo con esso. Vai a scuola o al lavoro e ti amo in quello che fai, soprattutto se me lo offri. Finito il tuo dovere ti occupi dei tuoi hobby e piaceri quotidiani, e ti amo con ciò. La sera mangi con la tua famiglia e parlate del più e del meno e vi amo e desidero il vostro amore reciproco. Poi esci con gli amici e state insieme, e vi guardo con amore, cercando di ristorare le vostre anime con la pace e l'amore che vi unisce. Saluti e vai a dormire. Io sono con te nel riposo. Nel sonno ti proteggo e ti dono sogni.

Vedi i segni del mio Amore? Se ora hai più fede comincerai a vedere questo e altro, e resterai meravigliato dell'Amore del tuo Dio. Vedi che sono con te? Mi cercavi nello straordinario? Se vuoi lo straordinario è ora di iniziare a vivere con Me, perché tutto questo è una piccola goccia rispetto a quel che Io voglio farti vivere!

È un giorno solo e Io tutto so, e molto più di te. Conosco tutta la tua vita, tutti i tuoi affetti, tutti i tuoi desideri, tutti i tuoi veri sogni, che vorrei non dimenticassi mai. Sono qui per aiutarti a realizzarli, se non qua, nella vita eterna. Conosco anche tutti i tuoi rancori, tutto ciò che ti degrada dall'amore verso te stesso, verso gli altri e, spesso, verso Me; tutto quello che hai accumulato nella vita e che ti allontana dall'Amore. Questo è il peccato.

Ci sono due vie, una del bene, che ti porta alla Vita eterna, e una del male, che ti porta la dove Io non regno, solo sottometto. Tu non puoi venire quassù da solo, il peso del tuo peccato ti opprime e ti mette in schiavitù.

Sai cosa ho fatto per te?

Mio Figlio ho mandato sulla Croce. Tutto gli ho chiesto di espiare per la tua vita, perché tu fossi felice con me in eterno.

Non ti chiedo nulla, solo che tu accetti questa salvezza che Lui ti da.

È il tuo personale Salvatore. Non solo di tutti, ma anche di te personalmente.

Lui tutto ha fatto per te. Ha sofferto come te e più di te. Tutta la Sua Vita è per te, sei solo chiamato ad accogliere la salvezza che ti dà col Suo perdono. Lui vuole solo donarti tanto, e cosa vuole darti nemmeno lo immagini. Ha sofferto tanto per te, dagli la gioia che non sia inutile, perché lo ha fatto con tanta, tanta passione e amore.

Com'è bello il Suo Nome, Gesù. La fede è cosa semplice, si tratta di decidere. Devi solo dire di cuore “Gesù, Tu sei salito sulla Croce per me e io accetto questo, accetto che tu sia il mio personale Salvatore, ti chiedo perdono per i miei peccati, la grazia di saper perdonare gli altri e ti chiedo la Grazia e la Misericordia per la mia anima. Amen”.

Lo hai fatto?

Ora tu sei di Dio. Va dal tuo sacerdote a confessarti e mai preoccupati dei problemi che ha la Chiesa. Pensa al tuo di bene. Ho dato cose così stupende attraverso essa che hai bisogno di tempo per capire le cose che esteriormente non si conoscono, e non fai bene a perdere qualcosa di tanto prezioso per gli esempi sbagliati di alcuni miei servi. Lei è tua Madre spirituale ed è prolifica di uomini santi, non solo di peccatori.

Una cosa ti raccomando: Ama Dio con tutto te stesso e il prossimo tuo come te stesso. Così non sbaglierai mai perché andrai sempre verso il Cielo.

Col tempo mi conoscerai.

Ti amo.

Dio, tuo Padre e Creatore.


...Ecco che hai conosciuto l'Amore del Padre. È un amore personale, che pensa alla tua felicità. Quando io mi sono convertito, leggendo per la prima volta cose sulle apparizioni della Madonna a Fatima mi son detto “Ma allora Dio esiste!”, poiché le cose che leggevo erano troppo grandi e irrefutabili per dire “non è vero” (ho letto del miracolo del sole a Fatima, preannunciato dalla Vergine, a cui hanno assistito 60.000 persone di cui grande parte atei, là tutte convertite in un colpo solo, davanti al miracolo accaduto. È una cosa di cui avevano parlato i giornali di tutto il mondo, tutti sbalorditi, praticamente il sole ha fatto delle evoluzioni nel cielo esagerate che hanno convinto tutti gli spettatori che Dio esiste e che la Madonna realmente appariva a quei tre pastorelli).

Quando ho sentito in me questo qualcosa si è aperto dentro me, e ho sentito dalla testa lo Spirito Santo entrare in me e pervadere tutto il mio essere. Potrei paragonarlo a un orgasmo spirituale. In quel momento ho fatto l'esperienza dell'Amore del Padre.

Uno si converte veramente solo se fa conoscenza dell'Amore del Padre, perché è l'Amore che salva. Per questo, poiché non è detto che abbiate un'effusione spontanea come me, andate da un sacerdote a dire “desidero il dono dello Spirito Santo per conoscere Dio sul serio, potete impormi le mani sul capo e pregare per me perché io riceva questo dono di Dio?”. Se non lo facesse andate da un altro sacerdote, perdonando il primo che non sa a cosa vi dice no. Se anche non sentite niente non fatevi problemi, io spesso ho sentito dopo alcuni giorni l'effetto, perché non basta una volta sola nella vita, per un buon cammino. Per questo fatelo spesso, una volta ogni due mesi circa.

Senza Spirito Santo non siete in grado di conoscere sul serio l'Amore di Dio, e vi fermate ad essere cristiani ferventi al massimo, ma non santi (e i santi sono gli uomini più felici che esistano). È alla santità che Maria ci chiama, ed è facile se si sa le cose buone.

Pregate “Dio, fammi conoscere il tuo Amore”, perché prima di ogni altra cosa bisogna sentirsi amati con abbondanza di gioia! Perseverate e riceverete.


Prossimo capitolo