Messaggio di Maria Valtorta del 16 Novembre 2012 – l'Evangelo come mi è stato rivelato

Cari amici, sono Maria Valtorta. Cari sacerdoti, leggete la mia opera (“l'Evangelo come mi è stato rivelato”), per favore leggetela. Io non posso aver scritto quell'opera da sola, nessun uomo ci riuscirebbe. La vita di Gesù è qualcosa di estremamente necessario da conoscere per un sacerdote. Lo dico anche ai laici, leggetela. Sapete perché è così importante? Perché più di questo Dio non può darvi per custodire la vostra fede, per custodirla dalle eresie, e per rendervi santi. Non è difficile da capire la vita di Gesù, cari amici, anzi, rende più facile la vita assieme a Dio. La mia opera è importantissima davanti a Dio, accettatela. Cari amici vi ringrazio,

Maria Valtorta.


Nota di Oscar: io ho letto questa opera e dico che secondo me è la più importante per conoscere veramente bene Gesù Cristo, oltre ai vangeli canonici. È perfettamente aderente ai vangeli canonici, a quanto ha sempre insegnato la Chiesa riguardo Gesù e Maria, è stata fatta con le visioni mischiate fra loro in termini di data ma perfettamente combacianti quando lette nell'ordine dato da Gesù a Maria Valtorta. Inoltre Maria Valtorta non è mai stata in Terra Santa, eppure gli studiosi affermano che ha descritto perfettamente i luoghi della Palestina. Secondo me se i sacerdoti leggessero quest'opera diventerebbero tutti santi e farebbero tutto santo il popolo di Dio.