Messaggio di Maria Santissima del 19 Luglio 2009 – L'eucaristia


“Amati figli miei, io sono con voi. Vi aspetto sempre durante la Santa Messa perché apriate i vostri cuori al mio Gesù. Perché nella Santa Messa vi dimenticate di Lui e guardate a destra e sinistra come se Lui non esistesse? Figli cari, amate Gesù, parlate con Lui, lasciatevi ricolmare dal Suo Amore che vi da la Grazia per fare una Santa Comunione. Quando ricevete Gesù è il Paradiso che entra in voi, perché noi siamo ovunque è Gesù. I vostri cuori dovrebbero essere ricolmi di gioia e di gratitudine perché il Cielo si abbassa su di voi per un istante e spesso vi trova freddi, tiepidi o incuranti di ciò che sta succedendo. Ricevete Gesù nelle mani non sapendo che solo un sacerdote potrebbe toccare l'eucaristia, perché ha le mani consacrate. Voi invece ricevete la Santa Comunione nella bocca, e se il vostro cuore è ricolmo di riconoscenza e gratitudine abbiate il coraggio di inchinarvi, per il vostro Dio che bussa al vostro cuore. Immenso è il merito per chi si inginocchia, incurante del pensiero della folla. Chi vi può guardare male perché vi inginocchiate al vostro Creatore? Lucifero sa che la comunione sulle mani rende fredde le persone, e numerose sono le anime del Purgatorio che vorrebbero aver risanate le mani per la loro noncuranza. Cari figli non abbiate paura di ciò che vi dico. Ancora molte cose ho da insegnarvi. Perseverate nella fede. Cari figli mentre leggete queste parole vi benedico e vi ringrazio.”