Messaggio di Maria Santissima del 7 Luglio 2009 – La castità


“Amati figli miei, Io sono con voi. La castità è una via stretta per cui si giunge a grande santità. La gioia duratura la si trova nella purezza e nel distacco da ogni creatura. Non è uno stare rinchiusi in casa, lontano dalle cose terrene. È invece uno slanciarsi verso Dio con tutto quello che si ha. Non è necessariamente la verginità, anche se essa è sacra. Vi sono sposi che sono più vergini di adulti che non hanno sposa, poiché la verginità è più conseguenza di un atteggiamento, in cui all'atto dell'unione è data la motivazione di mettere al mondo un figlio. La castità è nobile, essa porta al riguardo verso le altre creature come esseri da salvare nel loro tutto. La castità è quella dei bambini, dalla quale la loro purezza e dalla quale la loro gioia. Un bambino è puro perché non ha conosciuto le cose del mondo, seppur adesso vi sono tanti espedienti coi quali essi vengono svezzati troppo presto. La castità ha come fine il ricondurre alla verginità e fare dell'essere un essere rinverginizzato. L'essere rinverginizzato ha la purezza dei bambini, non si sente attratto morbosamente da qualcosa, ma da Dio soltanto, e in questo sta la sua gioia, poiché Dio è vivo e le creature in se stesse sono morte. Non è uno scollegarsi dalla realtà, ma un frapporre Dio tra se e le altre cose. Cari figli, mentre leggete queste parole vi benedico e vi ringrazio.”