La Potenza della Croce - Entrare nella Risurrezione

l'insegnamento mistico-carismatico cattolico più completo

Home - Scarica libroLettura libro da sitoMessaggi Gesù e MariaAltri contenuti fortiMia musicaForum





 



(se dopo aver letto questo libro – si sta mezz'ora – ti accorgi che vale la pena leggerlo, posta il link di questo indirizzo su facebook che anche altri possano fare questa esperienza). Se vuoi scaricare il pdf salva questa destinazione.




Riconciliazione e ricreazione della famiglia attraverso Gesù Cristo




Di Oscar Lepore, gennaio 2017
Libro in licenza CreativeCommons, autorizzo la diffusione in qualsiasi modo.



Una famiglia felice e unita è il più prezioso dono che possiamo avere qui sulla terra

 

       Sono un uomo che ha vissuto il dramma della famiglia separata come figlio, e che grazie a Dio e Maria ha ricevuto il dono della famiglia riunita e felice come mai lo era stata prima. Devo molto a Gesù e Maria perché è uno dei doni più preziosi che ho avuto, un aiuto enorme a riconquistare una vita migliore di quella in cui eravamo caduti con la separazione dei miei genitori. Nel capitolo a riguardo darò la testimonianza su questo, e vedrete che la famiglia si può recuperare, che non è solo teoria. Quel che scrivo proviene tutto da esperienza concreta, non è filosofia senza concretezza.

La famiglia è la culla di ogni uomo, la base sicura su cui appoggiarsi, il fondamento della società.

La famiglia è un dono immenso di Dio, una piccola icona della vita Trinitaria.

Il diavolo ama distruggere le famiglie e l'amore tra gli sposi, perché lui odia l'amore delle coppie e all'interno delle famiglie, e anche perché sa che rovinare le famiglie e riempirle di ferite vuol dire minare la società nella sua base. Rovinate le famiglie è rovinata la società, secondo i suoi malvagi progetti.

La famiglia è fatta per vivere nell'armonia e nell'amore e nella pace, e per quanto questo possa sembrare una pubblicità della Mulino Bianco, in verità è cosa realmente possibile, attraverso la guarigione delle ferite e la riconciliazione che avviene per mezzo della preghiera e dell'amore.

La mia famiglia è tornata a questo, anzi è arrivata a questo, per mezzo della fede. L'amore divino guarisce i mali e le divisioni e brucia tutto il male che divide e impedisce di essere felici.

In questo libro vi spiegherò la teoria e la pratica che porta a questi risultati, e vedrete che mettendo in pratica tali cose, i miglioramenti, passo dopo passo, arrivano, fino a ritornare a vivere felici insieme. Non dobbiamo sottovalutare l'importanza di una famiglia unita e piena di amore, perché la vera felicità nella vita con il mondo dipende dalla guarigione degli affetti più profondi, della nostra base più importante qui su questa terra. Attraverso il perdono e la guarigione delle ferite, nei modi che spiegherò, si riacquista tutta la sicurezza e solidità persa in anni di ferite reciproche nella famiglia, e con questo si riacquista una vita serena e felice anche con il resto del mondo.

L'unica cosa importante è la pazienza e serenità, senza pretendere che tutto accada rapidamente e in fretta, perché Dio opera i suoi prodigi silenziosamente e con i Suoi tempi. Il risultato però diventerà sempre più bello e meraviglioso nelle nostre vite, fino ad essere molto appagati dalla propria vita familiare.

 

 

La famiglia unita è possibile, ma è necessario l'aiuto di Dio

 

       Questo libro parla della riconciliazione e ricreazione della famiglia attraverso la fede, quindi è ovvio che parlerò esplicitamente di fede, perché senza Dio non si può combinare poi così tanto.

Guardate tutti quelli che vanno da psicologi e psichiatri, non raggiungono mai la guarigione. Gli uomini non hanno il potere di guarire veramente le ferite dell'anima, del cuore e della mente. Gesù Cristo sì. Lui ha dato la Sua vita sulla croce per le nostre anime, e quindi le guarigioni e liberazioni e redenzioni di cui abbiamo bisogno spiritualmente hanno in Gesù Cristo e nella Sua passione, morte e risurrezione un punto di appoggio per ogni nostra necessità spirituale. Per quelle materiali dipende se sono necessità secondo la volontà di Dio. Quelle spirituali sono quasi sempre secondo la volontà di Dio. Posto che stiamo parlano della riconciliazione e felicità nella propria famiglia, potete stare certi che Dio è felicissimo che vi rivolgiate a Lui per il recupero della vostra famiglia.

Dunque, è necessario capire alcune cose.

La preghiera è l'arma più potente che abbiamo per essere in relazione con Dio e con il Cielo e ricevere ogni tipo di benedizione. Senza preghiera frequente non si riesce a ricevere le grazie di Dio ben concretizzate nella nostra vita quotidiana. La preghiera è semplice: chiediamo a Dio le cose di cui abbiamo bisogno, in questo caso per la nostra famiglia, e gli rendiamo grazie quando vediamo che la Sua mano opera per noi. Poi se ringraziamo anche prima di vederlo, come atto di fede che presto vedremo i risultati, è ancora meglio, perché ringraziare in anticipo facilita la concretizzazione delle grazie chieste.

La confessione dei peccati da parte di chi si mette su questa strada è utilissima, oltre per la fondamentale questione della salvezza dell'anima, per essere in Grazia di Dio e per essere sicuri di essere aiutati in questo percorso quando preghiamo e vogliamo l'aiuto di Dio per la nostra famiglia.

Poi c'è la Eucarestia, nutrirsi del Corpo di Cristo facendo la comunione per le guarigioni e riconciliazioni nella propria famiglia, è il mezzo di preghiera più potente per ottenere queste grazie. Gesù Cristo attraverso l'Eucarestia esaudisce enormemente più forte le nostre richieste, che comunque vanno accompagnate dalla preghiera.

Quindi vi sia chiaro che raggiungere gli obbiettivi detti con l'aiuto di Dio, richiede che facciamo cose da cristiani, da figli di Dio. Non si può chiedere le grazie con una preghierina e poi fare vita lontana da Dio, senza la Sua Grazia, e poi arrabbiarsi perché non arrivano le grazie! Onestà intellettuale e di coscienza sono necessarie per attirare la benedizione di Dio sulla propria famiglia.

Riguardo alla preghiera non useremo solo preghiere libere, ma anche il Rosario, che è l'arma più potente sul Cuore di Dio attraverso Maria Santissima, e useremo anche alcune preghiere carismatiche che son volte a risolvere specifici problemi.

 

 

Testimonianza sulla riconciliazione e riunione della mia famiglia fino alla gioia di stare insieme

 

       Prima di cominciare con la spiegazione di come si arriva alla riconciliazione e ricreazione della famiglia, parto dalla testimonianza, dicendovi riguardo cosa Dio ha donato a me e alla mia famiglia. Questo rafforzerà la vostra fede che Dio è capace veramente di migliorare notevolmente le cose nella vostra famiglia.

I miei genitori quando avevo tredici anni si sono separati per sette anni, dopo alcuni anni che litigavano e non stavano bene insieme. Io e mia sorella soffrivamo di questa separazione che non ci piaceva, e io mi son allontanato da un giusto modo di vivere la vita (dando cattivo esempio anche a mia sorella più giovane di sei anni), vivendo in maniera dissoluta come tanti giovani del giorno d'oggi, tra discoteca, gruppi di amicizie non sempre sante, fumo di marijuana.

Un giorno mio padre ha trovato un foglio che parlava dei messaggi di Medjugorje, e ha deciso di andarci. Mentre era là, ha sentito dentro di se che Dio gli chiedeva di tornare alla famiglia. Così lui ha cominciato a invitare ogni tanto mia madre a mangiare da lui e si sono riavvicinati fino a che son stati d'accordo che lui tornasse a casa e ritornassero insieme. Anche mia madre è voluta andare a Medjugorje e si è convertita, non una conversione eccezionale come quella di mio padre, ma sempre una devota cristiana.

Io ero contento seppur perplesso di questo, ma mi dicevo "son contento che son tornati insieme, ma la vostra fede cristiana tenetela per voi". Invece poco tempo dopo ho letto di Fatima e del miracolo del sole avvenuto davanti a 60.000 persone, e ho ricevuto anch'io da Dio il dono della conversione. Mia sorella invece non ha ancora mai ricevuto il dono della conversione, finora, ma il dono della famiglia unita ha giovato enormemente anche a lei.

Non è che il solo essere uniti fisicamente aveva risolto tutto, c'erano ancora le ferite accumulate nella vita che mantenevano alcune diffidenze e separazioni affettive fra di noi. Tra me e mio padre ad esempio c'era ancora un rapporto filosofico, discutere insieme di tante cose della fede, ma la vicinanza di cuori era ancora da risolvere.

Un giorno sentii dentro il mio cuore la voce della Madonna in locuzione interiore che mi diceva di perdonare i miei genitori, mia sorella e la ragazza che mi aveva lasciato, pregando fino a sentire il mio cuore e la mia anima liberi da tutti i rancori accumulati e dalle ferite.

A dire il vero mi era già stato detto da una carismatica durante un incontro di catechesi carismatiche. Mi aveva detto che non riuscivo a vivere con l'Amore di Dio Padre ben radicato dentro di me, perché i miei problemi di allora con mio padre "filtravano" la qualità del rapporto con Dio Padre. Io ci avevo creduto ma poi non avevo dato troppa importanza alla cosa perché mi sembrava che grossomodo andava tutto bene.

Invece la Madonna dopo due anni mi ha ribadito le stesse cose e mi ha fatto lavorare su questo.

Quindi, nello stile della preghiera carismatica, ho fatto questa preghiera davanti al Crocifisso: "Dio Padre, io accetto di perdonare mio padre e accetto che il Tuo Amore divino fluisca attraverso di me verso di lui portandogli il mio perdono, e col balsamo del Tuo Amore guarisci le nostre ferite, lo chiedo per mezzo di Gesù Cristo che ha dato la Sua vita per noi sulla Croce". Detto questo ho cominciato a pregare tanti Padre Nostro e alcuni rosari per realizzare questo perdono. A forza di pregare sentivo il mio cuore svuotarsi del rancore e le ferite del cuore e dell'anima svanire, guarire. Ho continuato a pregare in più intervalli più volte fino a sentire di averlo perdonato fino in fondo.

Dopodiché ho fatto la stessa cosa per mia madre, la ragazza che mi ha lasciato e per mia sorella.

Dovete capire che l'anima, il cuore, la psiche, hanno delle memorie del passato cariche dei sentimenti del passato, e che questi necessitano riconciliazioni per raggiungere la guarigione e salute perfetta. Questo si può fare molto velocemente anche con la comunione eucaristica, che nella mia esperienza personale giudicherei paragonabile come forza e effetti a tre rosari detti di seguito.

Ho impiegato alcune ore in più giorni a fare questo, ma i risultati nella vita seguente sono stati così meravigliosi che ne è valsa ampiamente la pena. Le relazioni sono a poco a poco molto migliorate con i familiari, e ne è scaturita sempre maggiore pace e gioia. Mio padre ha preso con serietà quando gli parlavo di queste cose e anche lui si è impegnato a pregare per i problemi tra lui e mia madre. A poco a poco si sono molto riavvicinati i loro cuori e sempre più cresceva la concordia e l'armonia fra di loro.

Con il tempo abbiamo cominciato a ridere, a scherzare insieme, a passare bei momenti insieme, a crescere nell'affetto reciproco, sempre più liberi dalle cose del passato che mantenevano i cuori separati. Anche la devozione cristiana e mariana hanno alimentato molti frutti nella famiglia.

Mia madre a dire il vero aveva difficoltà a perdonare, per cui ogni tanto, quando pregavamo il Rosario insieme, all'inizio della preghiera dicevo che pregavamo per le riconciliazioni fra di noi e per la pace nel mondo.

Quando mia madre si è ammalata di tumore mio padre le è stato molto vicino, e mia madre leggeva un po' di Vangelo ogni giorno e pregava spesso. Da quando è morta sia io che mio padre la sentiamo molto vicino a noi, sentiamo entrambi che lei c'è ancora nella nostra vita.

Mia sorella ha goduto anche lei molto degli anni di comunione della famiglia, ma non fino in fondo perché non accetta la fede cristiana. Tuttavia le cose son state positive anche per lei.

Direi che non ci siamo mai voluti così bene in famiglia come da quando Dio è entrato nella nostra vita. I benefici provenienti dalle nostre preghiere per la famiglia e pratica cristiana sono anche per i familiari che non credono. In famiglia per i non credenti ho capito che più che tante parole è la bontà, la grazia e l'amore che riavvicinano le persone alla fede.

Mio padre ed io andiamo enormemente d'accordo per la fede che ci unisce, e amiamo parlare insieme di tante questioni religiose e spirituali. Io ho capito nella vita che parlare di Dio e delle Sue cose dà sempre motivo di crescita insieme, mentre le cose del mondo son spesso solo un chiacchierare tanto per riempire il silenzio. Tuttavia è bene saper parlare anche di tante cose quotidiane con amore vero e attenzione gli uni per gli altri, sapersi ascoltare e capire a vicenda. La comunione in famiglia è anche nelle piccole cose della vita, dialogando paternamente, filialmente, fraternamente e amichevolmente. L'amicizia, rimanendo nei valori veri e non rinnegandoli, unisce le famiglie e le consolida, anche perché tutti i membri della famiglia hanno la coscienza di crescita interiore attraverso le relazioni familiari, e quindi la valorizzano sempre più. Le famiglie che non hanno niente di cui parlare e che non sviluppano un dialogo, invece, a volte diventano come estranei che vivono nella stessa casa.

 

 

Perdonare i propri parenti per sciogliersi dai legami negativi e instaurare legami di luce e amore reciproci

 

       Il vostro cuore è come un alveare in cui ogni persona della vostra vita occupa una celletta. Questa celletta è piena di miele o è piena di cose amare e tristi? O è piena un po' di quello un po' dell'altro? I genitori e persone strette sono coloro che hanno le celle più grandi. È bene sapere che la vostra vita quotidiana e le vostre relazioni dipendono dallo stato del vostro cuore.

Per queste cose dunque è importante perdonare nei modi che ho detto, con la preghiera di accettare di perdonare la data persona, accompagnata da tante preghiere del Padre Nostro, del Santo Rosario e della comunione eucaristica. In questo modo la cella relativa alla persona per cui pregate viene svuotata di tutto ciò che è amaro o veleno e riempita solo di buon miele.

Reputate questo miele come l'amore divino che riempie le vostre vite. Volete essere pieni solo di Amore divino o preferite avere dentro il cuore tante cose che intristiscono l'anima?

Ricordate che Gesù vuole persone radicate nell'Amore divino, e che Egli ha detto "perdonate e sarete perdonati, non giudicate e non sarete giudicati, non condannate e non sarete condannati".

Dunque anche per la nostra salvezza personale è cosa importantissima perdonare veramente e completamente, come noi vorremmo essere perdonati completamente. Infatti le colpe degli uomini verso di noi sono immensamente inferiori alle nostre colpe verso Dio, ma se noi non abbiamo una seria vita spirituale non capiamo quanti sono i nostri peccati verso Dio. Gesù nel Vangelo parla del debitore di diecimila talenti al re, a cui il re condona tutto quando chiede perdono. Peccato che poi questo debitore va da uno che gli doveva pochi spiccioli e gli dice "Rendimi quello che mi devi!", e allora il re, rattristato, gli dice: "Non ti avevo condonato i tuoi debiti verso di me? E allora perché tu non hai condonato al tuo fratello?", e lo mette in prigione a pagare il suo debito.

Capite quindi quello che Gesù dice: "Perdonate e vi sarà perdonato", "Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia", e "Rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori".

Volete perdonare frettolosamente e senza impegnarvi? È già qualcosa, ma non aspettatevi di essere perdonati completamente. Io vi ho parlato di passare ore a perdonare gli altri e che da questo deriva un notevole miglioramento della vita familiare. Quindi, perdonate completamente come anche voi volete essere perdonati completamente.

Quando voi perdonate completamente "costringete" Dio a non dar più peso alle colpe di quella persona verso di voi, e quindi ella non dovrà pagare quelle colpe, almeno per quanto riguarda il danno verso di voi. Crescere nell'Amore fa desiderare che nessuno debba soffrire, e a agire perché essi non abbiano da dover soffrire, che sia purgatorio, che sia inferno, o che sia minor gloria in Paradiso. Il Vangelo cosa dice? Che la regola d'oro è "fate agli altri ciò che vorreste fosse fatto a voi, e non fate agli altri ciò che non vorreste fosse fatto a voi". Non importa se gli altri sono cattivi, sono stati ingiusti, la devono pagare, ecc ecc. Anche noi ne abbiamo tante da pagare, e non ci piace l'idea di dover pagare le nostre colpe, quindi perdoniamo come noi vogliamo essere perdonati, e ci sarà data misericordia sia al giudizio personale che in questa vita terrena.

Infatti, chi ha il cuore libero dal rancore, dai risentimenti e dalle ferite, vive meglio anche in questa vita! Enormemente meglio! Quindi vedete che perdonare agli altri non è solo un prezioso regalo che fate agli altri, ma anche a voi stessi, ed è la base per riconciliarsi e ricostruire buone relazioni, per ritornare a vivere felici insieme.

Dunque voi cominciate col perdonare gli altri, cominciando soprattutto dai genitori, anche se credete che non ci sia niente che dovete perdonargli, niente che non funzioni. Anche se pensate di avere tanto buon miele nel rapporto coi genitori vi assicuro che se vi mettete a fare queste preghiere di perdono in silenzio e in ascolto delle vostre anime, prenderete quasi tutti coscienza che effettivamente ci sono un sacco di cose da rimettere a posto.

Una cosa da sapere è che dalla qualità della base dipende l'intero edificio. Nel senso che dalla qualità della situazione del vostro cuore riguardo ai genitori, dipende anche la qualità dei rapporti con gli altri, con il mondo, con i conoscenti, amici, con la consorte o il consorte. Quando io ho perdonato i genitori ho visto che son notevolmente migliorati i rapporti anche con le altre persone!

Per quanto riguarda il perdono è cosa buona fare spesso un esame interiore per vedere se ci sono anche altre persone fuori dalla famiglia da perdonare, anche di molti anni prima. Questo vi porterà alla guarigione completa interiore e a una grande fortezza e qualità di vita, sia spirituale che quotidiana.

Come ho detto, mentre si prega per perdonare bisogna stare nel silenzio, nell'attenzione e nell'ascolto interiore, così da potersi accorgere della situazione interiore e saper riconoscere quando l'anima ci dà la conferma che siamo guariti da tutto il rancore e tutto il male accumulato, con la guarigione delle ferite.

Dunque forza e pazienza, fidatevi che i risultati sono così meravigliosi che sarete sempre felicissimi di aver compiuto queste cose con serietà. La qualità dei risultati dipende da quanta serietà e impegno si mette in queste cose. Rimuovete in queste maniere tutti i legami negativi e avvolgete la vostra famiglia di legami di luce divina, di amore, di affetto, di carità e bontà. È dalle cose invisibili spirituali che dipende il concreto.

Rendetevi conto che essendo voi parte della famiglia non solo potete pregare per i vostri personali perdoni, ma anche intercederli per i vostri cari verso di voi e tra di loro, cosicché la fede di una persona può valere per le riconciliazioni interne e le guarigioni interiori dell'intera famiglia. Fidatevi che avete diritto di farlo, il bene degli altri si ha sempre diritto di farlo, se essi non lo sanno fare da soli.

 

 

Recuperare un matrimonio fallito non è impossibile ed è massimo bene dei propri figli

 

       Come ho detto, Dio ha riunito la mia famiglia separata. È ovvio che non è facile e non riesce sempre che due coniugi separati o divorziati civilmente ritornino a stare insieme. Dipende da vari fattori. Ma la molta preghiera può risolvere questo. È ovvio che è più probabile che una famiglia ritorni unita se questo dipende dalla scelta di chi ha voluto la separazione, mentre è più improbabile se è la persona ad avere subito il torto a cercare questo. Pregare spesso il Rosario per queste cose aiuta molto la possibilità di recuperare il matrimonio. Ma bisogna cominciare dal chiedere le guarigioni dei rancori e delle ferite. Se non si va ad agire sul concreto problema spirituale che divide, è più difficile che la preghiera ottenga i risultati desiderati. Quindi cominciare dalle guarigioni spirituali, dalle guarigioni interiori, e poi pregare per la riconciliazione e per essere guidati entrambi in questa riconciliazione. Non con fretta, non basta dire uno o due rosari e subito avremo il risultato, bisogna agire cauti e con i giusti tempi, altrimenti si può rischiare di allontanare di più l'altra persona, a volte definitivamente.

Gli sposi non hanno il "diritto" della separazione/divorzio. La Parola del Vangelo è chiara, una volta sposata religiosamente una persona si è legati a quella finché morte non separi. Quindi risposarsi è lecito, secondo il Vangelo, e non possiamo cambiare la Parola del Vangelo, solo se il coniuge è morto. I risposati non hanno diritto di fare la comunione eucaristica se praticano l'adulterio con un'altra persona. Possono salvarsi attraverso la preghiera del Santo Rosario e della Coroncina della Divina Misericordia, ma la comunione si può fare solo se si è purificati dal peccato di adulterio, e per poter essere purificati è necessario non compiere atti sessuali con una persona che non si è sposata in Chiesa. La Parola di Dio è chiara, poi se alla Chiesa modernista piace sostituire la Parola di Dio con la propria, fatti loro. Voi sappiate che la salvezza la potete raggiungere con il Rosario, non c'è solo l'Eucarestia per ottenere la salvezza. E se volete l'Eucarestia ed essere più sicuri della salvezza abbandonate la persona con cui agli occhi di Dio siete in situazione irregolare e tornate alla Legge immutabile di Dio.

Dovete anche prendere coscienza che per i figli, che hanno diritto a una crescita solida e protetta per la loro vera maturazione, non va per niente bene vedere i genitori separati o, peggio, con un'altra persona. Se avete detto sì in chiesa a una persona, che sia gioia o che sia croce (che con le riconciliazioni si risolve), dovete comunque restare con quella persona. Giudicate che tentare di recuperare il matrimonio almeno per amore dei figli e per essere in pace con Dio, per la salvezza dell'anima, è cosa molto buona e giusta, anche se non ci si riuscisse. Almeno agli occhi di Dio si ha provato seriamente a raggiungere questo!

I figli ricevono molte ferite psicologiche, di cuore e di anima dalla separazione dei genitori e dal vederli con altre persone grossomodo estranee. La famiglia è stata istituita da Dio sia per i coniugi che per i figli, per preservarli, tutelarli, custodirli in una base che dia loro la giusta crescita morale, intellettuale e spirituale. Ad alcuni mistici è stato rivelato che in purgatorio molte persone pagano di ciò che han fatto di sbagliato verso i figli facilitando la loro fuorviazione verso cattive strade. Sempre che ci si salvi attraverso il purgatorio, s'intende.

I genitori hanno il dovere verso i figli di curare la loro crescita evitando loro ciò che ferisce profondamente i loro cuori, le loro anime e la loro psiche. Le ferite dei minorenni sono ferite più profonde e radicate di coloro che hanno raggiunto la maturità, quindi siate consci della vostra responsabilità.

È importante anche saper chiedere perdono, alla consorte o al consorte, e ai figli (o ai genitori). Saper ammettere le proprie colpe e chiedere scusa e perdono facendo le cose con sincerità è importante per rimuovere i motivi di divisione. Naturalmente quando vi accingete a fare queste cose pregate prima alcuni Padre Nostro chiedendo che tutto vada bene nel dialogo con la persona con cui volete riconciliazione.

 

 

Pregare spesso per i familiari aumenta l'unione della famiglia

 

       Ritornando semplicemente al discorso della riconciliazione familiare, senza parlare esclusivamente per matrimoni sciolti, è bene capire cosa è necessario per l'unità della famiglia.

La Madonna a Medjugorje ha detto che la famiglia che prega unita rimane unita, e anche che se si vuole fare cose grandi per il mondo è meglio farne prima di grandissime per la famiglia.

Cominciate col pregare spesso per i vostri familiari, per le necessità (oneste) di cui hanno bisogno, per il loro arricchimento spirituale, morale, per le loro guarigioni, perché siano sotto la protezione di Dio e siano pieni di Grazia e Spirito Santo e di Amore Divino. Queste sono le cose importanti.

Pregare per loro aumenterà anche il vostro amore per loro, che è importantissimo, poiché pregare è amare concretamente, e aumenterà a poco a poco la loro coscienza del vostro sincero affetto per loro. Queste sono cose importanti per il miglioramento e la crescita dei rapporti. Pregare è amare, e quindi se i vostri parenti vi sono indifferenti perché non si sentono amati, cominciate ad amarli con le vostre preghiere. Ci vuole tanto amore in una famiglia, quindi pregate che l'Amore divino abbondi fra di voi, da parte vostra verso gli altri, ma anche pregate per la famiglia completa, che sia sanata e guarita dall'odio e riempita di Grazia e Amore Divino. La grande medicina di ogni male è semplicemente l'Amore Divino, che ha potere di guarire, sanare, risolvere i problemi e riconciliare; e anche di rendere più stretti i legami di amore, gli affetti, i bei momenti vissuti insieme, la qualità delle relazioni e dei dialoghi all'interno della famiglia.

Affidatevi a Dio in tutto, senza Dio con le sole umane forze non si arriva chissà dove. Se gli uomini capissero questo, gli psicologi sarebbero al verde. Oppure finalmente si convertirebbero alla psicologia vera, quella che include Dio e l'anima e le cose dello Spirito.

E pregate Dio di unire la vostra famiglia nel Suo Nome, a poco a poco e senza forzare troppo la mano sugli altri componenti della famiglia, di modo che Dio diventi ufficialmente un elemento di unione della vostra famiglia, e questo è l'elemento di unione più forte che esista.

 

 

L'amore tra i coniugi forte e solido è nell'amor dell'altro e non nell'egoismo

 

       L'amore di due coniugi è cosa santa e voluta da Dio, è un regalo d'amore di Dio agli uomini, quando creò Eva dalla costola di Adamo e disse: "crescete e moltiplicatevi". Ma l'amore tra un uomo e una donna non è solo sessuale, destinato a durare finché ci si piace. La sessualità è ovviamente una cosa buona e giusta e valorizza l'amore che unisce esprimendolo nel modo più concreto. Ma se c'è solo questo, solo l'attrazione fisica, non si è destinati a durare molto a lungo in buoni rapporti. Motivo per cui le coppie dei tempi antichi duravano molto a lungo, mentre al giorno d'oggi le coppie spesso durano pochi mesi o anni. L'amore non è solo compiere atti sessuali, è anche tutto il resto. Due persone che si amano nelle cose quotidiane di ogni giorno e che pregano l'uno per l'altra difficilmente si stancheranno dell'amore che li unisce.

Purtroppo ai giorni d'oggi le coppie tendono a convivere invece di sposarsi davanti a Dio. Innanzitutto non si dovrebbe compiere atti sessuali e convivenze prima del matrimonio religioso, così è la legge di sempre della Chiesa, e la legge di sempre non ha bisogno di modernizzazioni per piacere agli uomini d'oggi. Comunque almeno bisognerebbe con la giusta fede voler arrivare al matrimonio e voler portare qualità e protezione divine con la preghiera.

Come si arriva a riempire la quotidianità del rapporto ricca e appagante? È necessario imparare a condividere tante cose buone e luminose con l'altra persona e cercare di evitare le cose cattive e tenebrose. Le persone che amano la vita gioiosa e luminosa stancano molto meno delle persone che amano le cose tristi e tenebrose. Quindi coltivate l'amore per le cose buone e luminose e crescete nei vostri interessi per esse, e condividete ciò che di buono ricevete dalla vita o fate.

Seconda cosa è imparare a valorizzare l'altra persona con cuore accogliente per motivarla e renderla attratta dalle cose buone. Valorizzate perché si senta apprezzata e lodata delle buone cose che sono in lei, e perché si senta motivata a camminare più speditamente nelle cose buone e giuste e di valore.

Evitate le cose tenebrose e fatele evitare, esse mortificano le anime e i rapporti. Fondate la vostra relazione nella luce e nella gioia, e il vostro legame sarà sempre più forte, più stretto, più santo, più eterno. E chiedete spesso la benedizione e Grazia di Dio su di voi.

Diventate quindi dono l'uno per l'altra, sia nelle cose quotidiane, nei lavori casalinghi, nell'ascolto reciproco, che nell'amore affettivo e in quello sessuale, non cercate la vostra soddisfazione egoistica o il servilismo dell'altra persona. L'amore non ama costrizioni e imposizioni e egoismo. Non vuol dire che dovete fare tutto voi, ma che essere bendisposti a fare tanto è base di una buona fiducia reciproca. Voi siate dono per l'altra persona in quello che riguarda voi e l'altra persona lasciate che decida di sua spontanea volontà cosa vi vuole dare. Sappiate però che se voi date amore puro i ritorni nella coppia saranno molti di più che a forza di ottenebrare il rapporto con i propri egoismi.

 

 

L'amore vero e attento per i figli li fa crescere solidi e forti e ricchi di valori

 

       I vostri figli non hanno bisogno di mille regali materiali. Spesso si rifugiano in essi perché hanno perso la fiducia e speranza nella qualità del vostro amore. Ma i figli più di tutto sognano la famiglia felice che fa tante belle cose insieme. A poco a poco è necessario arrivarci. Non sto parlando di "programmare" delle cose da fare insieme continuamente, per essere sicuri che si è ancora uniti. Sto parlando di mettere cuore e attenzione e valorizzazione nel rapporto con i figli. Valorizzateli, lodateli, fateli sentire amati. Amate ascoltarli. Tanto che importanza ha essere sempre informati su tutte le cose possibili immaginabili quando non si vive profondamente la relazione con le persone più importanti della propria vita? Quindi, non è che prendere ogni tanto regali va male, ma mettetevi a giocare con loro, amate passare del tempo con loro. Non vivete il vostro essere genitori come un dovere accettato, ma come un piacere.

Tutto l'amore che voi riversate nei figli li farà sentire amati, li farà crescere con la consapevolezza che hanno ricevuto il prezioso amore dei genitori. Li farà forti e sicuri nella vita.

Non lasciate che i vostri figli si sviino in percorsi pericolosi. Siate al loro fianco come padre e madre, ma sappiate dirgli di no a ciò che è pericolo per le loro anime e per il loro percorso. Siate genitori che giocano con i figli e che donano tanto amore, ma anche genitori che gli insegnano i valori morali, i valori religiosi, i valori intellettuali. Siete responsabili davanti a Dio di come avete cresciuto i figli. Ma non prendetela come una minaccia, prendetela come una motivazione all'impegno di essere genitori che hanno veramente a cuore i propri figli e che si preoccupano, con amore, nella verità e nella onesta giustizia, al loro vero bene, in questa vita e nella vita eterna.

Ricordatevi di educare i vostri figli alle cose sante, date loro il battesimo alla nascita e guidateli nella strada della vita eterna. I genitori devono occuparsi del bene eterno dei figli, fa parte del dovere del genitore. Ma non parlategli tutto come una imposizione... "bisogna far questo!", "bisogna far quello!". No, parlate loro come compagni di viaggio che stanno accanto al figliolo per guidarlo verso la comprensione e apprezzamento delle cose sante. In pratica usate la maieutica, più che il "bisogna fare così", ovvero sviluppate una capacità di far "arrivare" i vostri figli a capire l'importanza dei valori cristiani. La coscienza cristiana retta dipende dall'aver sviluppato un proprio pensiero, non dall'avercela oppressa dagli insegnamenti "subiti" da piccoli.

Soprattutto insegnategli l'amicizia con Gesù, il sentire la Madonna come la Mamma del Cielo, e la concezione di Dio come Padre buono che si occupa ogni giorno del loro vero bene, in maniera invisibile.

 

 

L'importanza di essere cristiani praticanti perché la famiglia sia sotto la forte benedizione di Dio

 

       Abbiate chiaro che la famiglia è icona dell'Amore trinitario, è una piccola chiesa domestica, e la ricchezza vera della famiglia dipende dalla presenza di Dio nella famiglia, nella vera crescita oltreche umana, anche spirituale. Dunque per il vero bene della famiglia nei lunghi termini, almeno i componenti credenti è importante che vivano praticamente il loro essere cristiani.

Dunque consiglio come elementi di crescita e condivisione la lettura dei messaggi di Maria a Medjugorje e in altre apparizioni, insieme ai messaggi di Gesù, la lettura di testi sui Santi e parlarne, lasciate stare la teologia di teologi modernisti dubbi perché spesso sono fuorvianti alla retta fede. E coltivate una cultura e interessamento alle questioni cristiane attuali, che son ottimo motivo di dialogo e crescita insieme.

Ovviamente è importante praticare la confessione con serietà, la santa Messa e comunione eucaristica con devozione e amore e viva fede, la preghiera del santo Rosario possibilmente assieme, la lettura della Sacra Scrittura e meditazione su di Essa, che è il cibo più perfetto per l'anima assieme all'Eucarestia e al Rosario.

So che vi "costringo" un po' a crescere nella vita cristiana, ma la vita senza Dio è dissipata, sia per voi stessi che per la vostra famiglia, quindi vi esorto a fare di Dio, di Gesù Cristo e Maria Santissima, e delle cose sante, un forte motivo di comunione della famiglia, perché questo è il Vivo e veritiero elemento di condivisione che nutre di Amore Divino e vera Verità la famiglia.

Se non vi interessa avere Dio nella vostra famiglia non lamentatevi se non avete una famiglia alla maniera delle pubblicità Mulino Bianco. A tanti la piena comunione della famiglia fa un po' paura, come se fosse una cosa da favola a cui non possono credere, ma è possibile ed è cosa meravigliosa che appaga enormemente.

I problemi è chiaro che ogni tanto si presentano, ma la riconciliazione e la preghiera vincono facilmente su queste cose.

Inoltre Dio vi vuole degni della vita eterna, sia voi che i vostri familiari, quindi non chiamate Dio solo per la temporaneità terrena della vostra vita insieme, ma siate cristiani cercando di arrivare alla vita eterna insieme.

Abbiate quindi devozione anche per la Sacra Famiglia, mettete un quadro o una statuetta in salotto o in cucina della Sacra Famiglia e fate ogni tanto una preghiera davanti ad esso, chiedendo benedizione e aiuti per la vostra famiglia. La devozione alla Sacra Famiglia è molto importante per l'unità e bellezza della propria famiglia, bellezza sincera, pura e senza ipocrisie.

 

 

Vivere la vita familiare nella condivisione di tanti momenti belli vissuti assieme

 

       Non è che tutto va centrato solo su Dio, non è questo che intendo. Deve essere un elemento importante di condivisione, ma non il solo.

Amate vivere tante belle cose insieme, parlate di cose buone e luminose, di cose felici e allegre, nella pace e nell'armonia. Coltivate interessi e parlatene insieme, perché non aver nessun interesse per nulla non è vivere pienamente. Guardate film per la famiglia insieme, film buoni e non film cattivi. Fate tante cose insieme, mangiate assieme benedicendo il cibo e chiudendo la televisione e dialogando volentieri tra di voi.

La condivisione crea unità, e quindi lasciarsi "estraneizzare" a vicenda dal stare sempre sul cellulare o dalle proprie cose personali va educato a esser messo da parte. I tempi per se stessi ci sono, i tempi per la comunione in famiglia sono importantissimi e ci devono essere.

Cercate di fare dei viaggi o giri in montagna o nella natura o in paesini e cittadine vicine insieme, secondo i vostri gusti, o altre cose insieme. Le cose vissute insieme a volte sono noiose per i figli, che vorrebbero sempre divertirsi coi loro amici e coi videogiochi, ma se ogni tanto se ne fanno, senza forzare troppo, diventano elementi che riempiono la memoria di bei ricordi insieme, di bei momenti vissuti insieme.

L'amore sia sempre il condimento di tutto, perché sono i vincoli di amore quelli che generano la qualità della famiglia, e se siete persone piuttosto aride e di pochi sentimenti allora invocate spesso lo Spirito Santo chiedendogli di riempirvi del Suo Amore e bontà.

 

 

Pregare per l'unità, la pace e la gioia nella propria famiglia, e anche in tutte le famiglie, ricostruisce la nostra vita familiare e la società

 

       La società ha bisogno di famiglie sante e buone e unite. Ognuna di queste famiglie è un grande bene per un gran numero di conoscenti attorno, quindi è una santa testimonianza. Pregate spesso per la unità, pace, gioia e riconciliazioni della vostra famiglia e di tutte le famiglie del mondo, con il Rosario.

Pregare anche per le altre famiglie, oltrechè fare molto piacere e aiuto alla Madonna che lo raccomanda spesso a Medjugorje, è qualcosa che attira ancora più benedizioni nella vostra famiglia personale. Pregando per gli altri riceviamo in grande misura anche noi ciò che chiediamo per gli altri. È una cosa che ho sempre notato nella mia esperienza personale. Quindi se la vostra situazione familiare è molto difficile ricordatevi di questo e abbiate pazienza e fiducia serena. I risultati non arrivano come usare una bacchetta magica, ma fidatevi che con la perseveranza arrivano e saranno solidi e con buone radici.

 

 

Conclusione

 

       Il libretto è essenziale è semplice, non c'è bisogno di dire chissà cos'altro. Essenzialmente è questo ciò di cui una famiglia ha bisogno per vivere nella gioia, nella Luce e non nelle tenebre.

È ovvio che richiede impegno e forza di volontà, senza volontà le cose non si esaudiscono magicamente senza nostro sforzo, quindi tenete conto di cosa vi ho spiegato e cercate di metterlo in pratica. Senza la pratica non vedrete gli effetti, i risultati. Potreste avere bisogno di alcune preghiere specifiche e quindi ora metto alcuni esempi di preghiera per alcuni tipi di casi in famiglia, e poi voi potrete sviluppare altre preghiere pensate per i vostri casi personali.

 

 

Alcune preghiere carismatiche per vari tipi di problemi familiari, per ottenere specifici benefici riguardo a specifici problemi

 

Ripetere le preghiere spesso e più volte.

 

Problemi di comunicazione:

"Signore Gesù Cristo, per i tuoi meriti di comunione con ogni tipo di persona, ti chiedo la guarigione dei problemi di comunicazione tra me e (nome), la guarigione delle nostre ferite reciproche con l'Amore Tuo e del Padre, riavvicinaci, riconciliaci e facci entrare spesso in dialogo amichevole."

 

Preghiera di perdono:

"Padre buono, io accetto di perdonare (nome), fai fluire attraverso di me il Tuo Amore verso di lui portandogli il mio perdono, guarisci dalle ferite col balsamo del tuo Amore e riavvicina i nostri cuori e le nostre vite. Ora ti offro i miei Padre nostro e altre preghiere (rosario ad esempio) e mi impegno a pregare con attenzione interiore finché il Tuo Spirito non mi farà capire che spiritualmente la riconciliazione è raggiunta. Ti ringrazio per ciò che con la mia collaborazione farai per questo nostro rapporto."

"Padre buono, io intercedo per la riconciliazione, perdono reciproco e guarigione dalle ferite di (nome) e di (nome), confido che col Tuo Amore che tutto guarisce li porterai ad essere di nuovo uniti." e pregare a lungo dei Padre Nostro, Ave Maria, e il Rosario.

 

Difficoltà di relazione:

"Padre buono per mezzo di Gesù Cristo che è morto in croce per noi, rimuovi gli elementi di divisione tra me e (nome), e aiutaci a crescere insieme e ad avere un rapporto ricco e che ci soddisfa sempre di più. Ti amo e ti ringrazio."

 

Problemi educativi:

"Padre buono, per mezzo di Gesù Cristo che è vissuto umile e obbediente sotto la protezione di Giuseppe e Maria, ti prego di riportare il nostro figlio al rispetto, attenzione, ascolto di noi suoi genitori, e che Gesù lo aiuti a crescere nella valorizzazione della educazione che gli diamo."

 

Genitori in difficoltà:

"Sacra Famiglia di Gesù Giuseppe e Maria, assistete noi genitori nel bene della nostra coppia e dei nostri figli, affinché con l'aiuto e la benedizione di Dio riusciamo a reggere, custodire e arricchire umanamente e spiritualmente la nostra famiglia. Non permettete che si possa rovinare o rompere il nostro vincolo di amore."

 

Lutti:

"Dio Padre buono, aiutaci a credere che il nostro parente (nome) non ha cessato di essere parte della nostra famiglia, che ancora ci vuole bene dal Cielo e che un giorno lo potremo rivedere anche se ora con gli occhi della carne non è più visibile."

È buona cosa fare anche una preghiera chiedendo di aver Lume per sapere se la detta persona è in Paradiso, purgatorio o inferno. Se si trova in purgatorio fate la carità di pregare per lei e far dir Messe. Se è all'inferno non potete farci nulla e quindi è bene evitare di cercare comunione spirituale.

 

Per la pace nei momenti di disaccordo e di lite:

"Dio Onnipotente, manda i Tuoi santi Angeli in questa famiglia a proteggere, benedire abbondantemente e portar pace e riconciliazione tra di noi. Che essi riempiano di benedizione e Grazia noi e la nostra dimora e riportino l'armonia."

 

Preghiera per l'unità e la gioia:

"Dio Padre buono abbi pietà di noi e donaci la bellezza di una famiglia unita, felice e allegra, gioiosa, nel Nome di Gesù Cristo, di Maria Santissima e di san Giuseppe, affinché la nostra famiglia sia per Te e per noi motivo di gioia e ricchezza dei cuori."







Scarica libroLettura libro da sitoAltri contenuti fortiMia musica - Forum




Quest'opera è consacrata al Cuore Immacolato di Maria.

Autore Oscar Lepore

oscarlepore@email.it

Sono presente anche su facebook con nome Oscar Lepore (quello nato il 9 luglio 1983).